top of page
  • Immagine del redattoreWahu Srl

7 benefici della camminata sulla spiaggia

Aggiornamento: 14 dic 2023

Le vacanze per molti si stanno avvicinando. Quanti di voi hanno programmato di passare qualche giorno di relax e divertimento al mare? E quanti di voi quando sono al mare si cimentano in camminate sulla spiaggia?

Camminare sulla sabbia dona un senso di libertà, elimina lo stress e permette di restare in forma anche in vacanza. Per fare ciò bastano solo 20 minuti al giorno, preferibilmente al mattino presto o nel tardo pomeriggio, per evitare di scottarsi al sole e affaticarsi inutilmente.

In questo articolo vogliamo illustravi 7 benefici della camminata sulla spiaggia.


Ragazza che cammina sulla spiaggia al tramonto
(Credits: Freepik)

1- Tonifica e rafforza i muscoli

Ad ogni passo compiuto, il piede affonda nella sabbia, ciò vuol dire che per estrarlo e compiere il passo successivo è richiesto uno sforzo maggiore, che rafforza muscoli, articolazioni, tendini di piedi e caviglie e, in generale, tutti i muscoli. In poche parole, camminare sulla sabbia è un allenamento completo. Gli studi affermano che ci vuole 2,1-2,7 volte più energia per camminare o correre sulla sabbia rispetto a quella necessaria per muoversi allo stesso ritmo su superfici dure.


2- Fa bruciare più calorie

Camminare sulla sabbia fa consumare circa 600 calorie in un’ora, molte di più rispetto a una passeggiata in città. Rispetto a quando si cammina sul manto stradale o sull’erba, compiere dei passi sulla sabbia richiede una quantità maggiore di energia, che ha bisogno di uno sforzo maggiore che, a sua volta, brucerà più calorie.


3- Migliora l’umore

Camminare sulla spiaggia aiuta sicuramente a migliorare l’umore: rigenera la mente e lo spirito, fa sentire più carichi e motivati e, in alcuni casi specifici, può contribuire ad accrescere l’autostima e la percezione positiva di sé. Aiuta a tenere lontani i cattivi pensieri, a staccare dagli impegni di lavoro e dalle emozioni che portano a uno stato d’animo inquieto, ansioso e stressato.


4- Protegge e stimola le articolazioni

Camminare sulla sabbia non mette a repentaglio la stabilità e la salute delle articolazioni, anzi, secondo diversi studi, sono numerosi gli atleti che optano per l’allenamento con la sabbia proprio per rafforzare caviglie e ginocchia e prevenire eventuali infortuni.


5- Allena l’apparato cardiovascolare

Mentre si cammina sulla sabbia si possono includere alcuni esercizi cardiovascolari a basso impatto, che soppiantano il classico tapis roulant o la cyclette. Eseguirli all’aria aperta e a pochi passi dal mare, infatti, agevola il lavoro del cuore e consente di compiere un allenamento completo, ma non eccessivamente pesante.


6- Rigenera i piedi

Camminare sulla sabbia senza indossare le scarpe permette di lasciar liberi i piedi e di farli respirare. Questo aiuta anche a prevenire dolori e malformazioni. La sabbia costituisce anche un massaggio, leggero ma efficace, per la pianta dei piedi. Inoltre, la pelle si rigenera grazie ai granelli che hanno un effetto esfoliante naturale, eliminando le cellule morte e rendendo i piedi più morbidi.


7- Contrasta gonfiore e senso di pesantezza

Camminare sulla spiaggia aiuta anche a contrastare il ristagno dei liquidi e ad eliminare il gonfiore negli arti inferiori. Una camminata sulla sabbia, infatti, partecipa alla riattivazione del ritorno venoso. Coloro che soffrono di problemi di circolazione venosa e manifestano gonfiore, affaticamento e pesantezza dovrebbero camminare scalzi quasi tutti i giorni, in modo da far defluire al meglio il sangue in tutto il corpo.


4 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


bottom of page